DANZA, BALLA…ma fallo con l’anima – ADRIANA RECCHIA


Ricordo di aver letto delle parole riguardanti la danza, parole che mi segnarono rendendo chiaro quel concetto. 
 
 “La danza è disciplina, lavoro, insegnamento, comunicazione. Con essa risparmiamo parole che magari altri non capirebbero e stabiliamo un linguaggio universale, familiare a tutti. Ci dà piacere, ci rende liberi e ci conforta dall’ impossibilità che noi umani abbiamo di volare come gli uccelli, ci fa avvicinare al cielo, al sacro, all’infinito. È un’ arte sublime, sempre diversa, simile al fare l’ amore, che alla fine di ogni performance lascia il nostro cuore battere forte, sperando nella prossima volta” – Julio Bocca

Godetevi questo meraviglioso video di danza improvvisata. Naturale e spontanea passione che rende capaci di far qualsiasi cosa: viaggiare, volare  e soprattutto capaci di SOGNARE.
 
Dopo questa breve introduzione, finalmente ho il piacere di presentarvi un altro progetto in collaborazione con il mio caro amico appassionato di fotografia Goran Kris.
 
Un nuovo progetto tutto dedicato al mondo della danza. Tanti ballerini con un’idea diversa, stesse emozioni e stessa passione.
 
In questo post potrete osservare il primo capitolo del progetto “DANZA,BALLA…ma fallo con l’anima“, che vede come protagonista la ballerina Adriana Recchia studentessa presso  “Peridance Capezio Center” a New York
 
BUONA VISIONE

Don’t use photos without my permission or legal steps will be taken. All rights reserved.

23 Comments

on “DANZA, BALLA…ma fallo con l’anima – ADRIANA RECCHIA
23 Comments on “DANZA, BALLA…ma fallo con l’anima – ADRIANA RECCHIA
  1. Meraviglioso il video di danza improvvisata… rende assolutamente il senso di libertà e di capacità di sognare, La ballerina è fantastica e la musica ti etra dentro. Bello anche il contrasto tra i due pezzi ( tutù bianco e nero). Davvero un bel progetto ed una ballerina fantastica. un abbraccio

  2. Che meraviglia! La danza, il post, il video, Arianna Recchia. Senza Parole. A vedere quel video mi veniva quasi da piangere. Nella danza ho messo la mia passione, la mia vita, vivevo per la danza e quando dovevo fare dei sacrifici non li facevo mai a malincuore perché era una cosa che amavo davvero. Poi ho avuto, e ho tutt’ora, dei problemi di cartilagine alle ginocchia e veramente controvoglia e con le lacrime ho dovuto lasciare il meraviglioso mondo della danza. Mi ci è voluto quasi un anno per non piangere ogni volta che vedevo un balletto o sentivo una canzone che avevo ballato, e ancora adesso devo trattenermi per non cadere in lacrime. la danza è veramente qualcosa che cambia la vita, e finchè non si prova non si può capire quello che provano i ballerini.
    Mi piace molto il tuo blog, spero in altri post così, nel frattempo ti seguo sia su bloglovin che fb 🙂 se ti va passa da me 🙂

    http://www.nuagerose.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *